Wenglor a SPS IPC Drives Italia 2018: intelligenza on board e ampie capacità di comunicazione per la più innovativa gamma di sensori al mondo

Wenglor

A Parma dal 22 al 24 maggio prossimi, accanto alla consolidata linea dei dispositivi weCat, wenglor presenterà al gran completo la nuova famiglia di sensori PNG//smart. Allo stand, oltre a dimostrazioni pratiche sul funzionamento dei sensori, ci sarà uno spazio dedicato ai sistemi di visione weQube. Tutta l’offerta wenglor sensoric è “Industry 4.0 ready”.

Wenglor sensoric, leader mondiale nel settore della sensoristica evoluta e tra i più importanti produttori di dispositivi per la lettura di codici a barre, la sicurezza e l’elaborazione di immagini, annuncia la propria presenza a SPS IPC Drives Italia 2018.

Le sue soluzioni trovano ampio riscontro pressoché in tutti gli ambiti industriali: packaging, food and beverage, legno, automotive, metallurgia, meccanica, recupero e riciclo, pharma and beauty, tessile, cartotecnica, stampa, ecc.

Il reparto interno di ricerca e sviluppo, gli investimenti continui nell’innovazione e una politica di acquisizione diretta all’estensione del proprio portafoglio, permettono a wenglor di anticipare la domanda generata dal mercato. È questo il caso della nuova gamma di sensori fotoelettrici intelligenti PNG//smart. Introdotta ufficialmente alla fine dello scorso anno, la famiglia PNG //smart integra in un unico dispositivo ben cinque diversi principi di funzionamento: a riflessione con o senza soppressione di sfondo, a barriera catarifrangente con o senza riconoscimento del trasparente e a barriera fotoelettrica unidirezionale. A ciò si aggiungono le dimensioni miniaturizzate di appena 32x16x12 mm e un peso di 4 g, caratteristiche che rendono questi dispositivi adatti ad essere installati in ogni dove, perfino su organi in movimento, quali, ad esempio, bracci robotizzati. I sensori PNG//smart sono disponibili nelle versioni IP67/IP68 e range di temperatura esteso da -40°C a +60°C. A bordo si trova un’interfaccia per la comunicazione IO-Link che, unitamente alle funzionalità software disponibili, può essere utilizzata per fare condition monitoring e manutenzione predittiva.

Presso lo stand wenglor a SPS IPC Drives Italia 2018, nell’ampia panoramica dei prodotti esposti sarà possibile sperimentare il funzionamento dei dispositivi weCat 2D/3D attraverso alcune dimostrazioni pratiche. La famiglia weCat si compone di 81 modelli e al momento rappresenta la più estesa gamma di sensori per il rilevamento in tempo reale di profili 2D e 3D. Utilizzando la tecnologia laser, i sensori weCat possono essere impiegati per la misurazione di oggetti a 360°, per il controllo della posizione (ad esempio in applicazioni a bordo macchina), per l’ispezione superficiale ad alta precisione e in svariate altre applicazioni di controllo qualità e rilevamento profili. Una delle più importanti caratteristiche di questi sensori è la loro capacità di mantenere le prestazioni al top indipendentemente dalla lucentezza, dal colore e dalla consistenza dell’oggetto. L’ampiezza del campo di misura arriva a 1.350 mm e la precisione è spinta al micron.

La famiglia weCat offre ampia libertà di comunicazione attraverso la disponibilità di interfacce IO-Link, Profinet, Ethernet/IP, EtherCAT, che di fatto la rendono perfettamente adeguata ai paradigmi della smart manufacturing.

Wenglor sensoric italiana non mancherà di esporre altri prodotti della sua vasta offerta, come i sistemi weQube, vere e proprie machine vision impiegabili per il controllo qualità ed il riconoscimento di oggetti, ai quali verrà dedicato un corner, oppure i sensori weFlux2 per la misurazione combinata di temperatura e flusso.

La scelta espositiva di wenglor presso il Pad.3, stand C051-E051 è orientata all’open space per agevolare l’accesso ai visitatori, costruttori di macchine, end-user e a tutti coloro che vorranno toccare con mano le soluzioni esposte e godere di una fresca pausa di ristoro.

PNG//smart; link al video 

weCat; link al video

Foto 1 – La famiglia wenglor PNG//smart  integra in un unico dispositivo ben cinque diversi principi di funzionamento (SCARICA)

Foto 2 – Il sensore wenglor weCat3D mantiene le prestazioni al top indipendentemente dalla lucentezza, dal colore e dalla consistenza dell’oggetto (SCARICA)

Foto 3 – wenglor weQube, vere e proprie machine vision impiegabili per il controllo qualità ed il riconoscimento di oggetti (SCARICA)

 

Media:

Mariateresa Rubino, Alberto Taddei

contactvalue@contactvalue.it 

+39 02 87250335

Wenglor: 

Elio Bolsi: info.it@wenglor.com

+39 02/929562-00