Con 500 espositori provenienti da 20 Paesi, il 25 Settembre è iniziata a Shanghai (Cina) la grande kermesse di Miconex 2017, importante appuntamento internazionale dedicato a strumentazione per automazione, sistemi di controllo, comunicazione industriale, sensori, trasduttori e componenti, automazione elettrica, strumentazione da laboratorio e tecnologie digitali. Le prime impressioni confermano che anche in Cina la digitalizzazione delle imprese sta proseguendo con grande impeto, segno che ormai Industry 4.0 è diventato un fenomeno globale.
Molto visitata l’area collettiva allestita da G.I.S.I. che, quale referente italiano di CIS China Instrument Society, l’associazione cinese delle aziende di strumentazione, sta attivamente promuovendo le imprese italiane presenti a Miconex 2017. Quella dello stand collettivo e del supporto “All inclusive” offerti da G.I.S.I. è una soluzione che si è dimostrata ideale già nelle passate edizioni per le aziende che hanno deciso di compiere in questa occasione un primo approccio con il grande mercato cinese.
Quest’anno hanno aderito all’iniziativa Sensitron, Fantinelli, Celmi, SGM LEKTRA, SGM SHA e SES ASA Engineering, unite in questa occasione all’insegna del motto “Meet the best European Manufacturers of Field Instrumentation, Components and Systems for Industrial and Process Automation”. Come preannunciato, lo stand collettivo è posizionato in un’area a elevata visibilità, dove i costruttori italiani ed europei stanno esponendo i loro prodotti e la relativa documentazione avvalendosi del supporto di G.I.S.I. e di CIS, nonché di una interprete locale. Al termine di Miconex 2017 CIS potrà creare contatti con distributori locali interessati a commercializzare i prodotti delle aziende partecipanti nel mercato cinese.
        


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here