A fine febbraio di quest’anno è stata ufficializzata la trasformazione del Consorzio Fieldbus Foundation Italia in FieldComm Group Italy, presieduto da Roberto Gusulfino. Si tratta di un passo importante per le tecnologie Foundation Fieldbus e HART: il FieldComm Group infatti sarà il punto di riferimento unico in Italia per chi cerca supporto su due tra le principali tecnologie per la comunicazione sul campo nell’industria di processo.
Il percorso del consorzio italiano segue quanto già accaduto lo scorso anno a livello globale: dal gennaio 2015 infatti il neonato FieldComm Group, con sede a Austin in Texas, raggruppa le attività di HART Communication Foundation e Fieldbus Foundation.
Sulle tecnologie supportate dalla nuova realtà sono intanto in arrivo diverse novità. Negli ultimi mesi in particolare è significativamente cresciuta l’attenzione per le soluzioni senza fili e per il protocollo WirelessHart. Due tra i principali produttori di strumentazione, entrambi membri del consorzio, hanno infatti presentato nuovi interessanti prodotti basati su questa tecnologia.
 

Emerson Process Management ha lanciato il manometro wireless a marchio Rosemount basato su tecnologia piezoresistiva e con supporto del protocollo WirelessHART.
Endress+Hauser ha invece introdotto un rivoluzionario adattatore (WirelessHART Adapter SWA70) in grado di trasformare qualsiasi strumento di misura dotato di interfaccia HART o 4..20 mA in un nodo di una rete WirelessHART.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here