Lo scorso 13 Maggio 2020 è stato presentato dal premier Giuseppe Conte il cosiddetto ‘decreto Rilancio’. Come è noto, esso stanzia 55 miliardi di euro per sostenere la ripresa economica dell’Italia. Il testo del decreto è molto vasto, comprendendo 256 articoli.

Le misure previste sono in parte un aggiornamento del precedente ‘decreto Cura Italia’, come il bonus di 600 euro per le Partite IVA, la cassa integrazione e il congedo parentale Covid 19.

Altre misure sono invece delle novità, come l’abolizione dell’Irap, il reddito di emergenza, il bonus per l’acquisto di biciclette e il bonus vacanze, i finanziamenti a fondo perduto e l’ecobonus al 110%, insieme a molte altre. Intanto, dal 18 Maggio, l’Italia ha compiuto un importante passo avanti all’interno della ‘fase 2’ dell’emergenza Covid 19.

Infatti, dopo un iniziale allentamento delle misure restrittive per contenere la pandemia avviato il 4 Maggio, il governo ha dato ai cittadini la possibilità di spostarsi più liberamente, con il conseguente annullamento dell’autocertificazione, per incontrare anche gli amici, oltre ai congiunti, e poter raggiungere le seconde case all’interno della regione di residenza. La riapertura di bar, ristoranti, parrucchieri e centri estetici ha contribuito all’apparente normalizzazione della nostra vita. In ogni momento, tuttavia, il Governo avrà la facoltà di bloccare le decisioni prese dalle Regioni se la curva dei contagi o altro parametro dovesse riprendere quota.

Ricordiamo che, sul sito G.I.S.I., è disponibile una sezione dedicata contenente informazioni sulla pandemia Covid 19 aggiornate in tempo reale.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here