Questa mattina il CEO di Cisco Chuck Robbins (in foto) e l’Amministratore Delegato di Cisco Italia Agostino Santoni hanno incontrato a Palazzo Chigi il Presidente del Consiglio Matteo Renzi per condividere i primi risultati di Digitaliani, il piano di investimento da 100 milioni di dollari in tre anni per accelerare la digitalizzazione dell’Italia che Cisco ha annunciato il 19 gennaio scorso.
In poco più di quattro mesi, sono stati avviati numerosi progetti e collaborazioni focalizzati in particolare sulla formazione dei giovani, sulla crescita dell’ecosistema di innovazione italiano, sul sostegno alla digitalizzazione delle imprese in settori chiave dell’economia quali il manifatturiero e l’agroalimentare e sullo sviluppo di opportunità per i territori attraverso il digitale.
Per quanto riguarda la formazione sulle competenze digitali è stato avviato, con il sostegno del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, l’ampliamento dell’offerta del Programma Cisco Networking Academy. Ad oggi si registrano il 30% di iscritti ai corsi in più rispetto allo stesso periodo del 2015: si tratta di circa 10.000 nuovi studenti.
I nuovi percorsi formativi dedicati a Cybersecurity e Industria 4.0 sono pronti e si conta di metterli a disposizione delle scuole a partire da settembre, con l’inizio dell’anno scolastico 2016/17. Compatibilmente con le attività scolastiche  già in corso, si intende attivare da subito in modo sperimentale questi corsi presso l’ITIS Galileo Ferraris di Scampia, a Napoli, già sede da tempo di una delle Networking Academy Cisco
Per gli aspetti relativi all’innovazione Cisco Investments ha messo a disposizione cinque milioni di euro nel fondo Invitalia Ventures I. Sono stati firmati accordi di collaborazione con alcune delle più importanti realtà nell’ecosistema dell’innovazione italiana, quali dPixel, H-Farm e Talent Garden.
Per quanto riguarda la trasformazione digitale nel settore agroalimentare e manifatturiero Cisco è diventata partner di Unicredit a supporto del protocollo di intesa “Coltivare il Futuro” siglato fra l’istituto di credito e il Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAAF).  Cisco ha la responsabilità di realizzare insieme a Unicredit e Penelope SpA, azienda leader in tecnologia e know-how per il digitale nel settore agri-food, uno dei tre pilastri dell’intesa, dedicato alla promozione della Smart Agriculture. Ciò avverrà attraverso l’iniziativa Value For Food, volta a finanziare e realizzare programmi di innovazione tecnologica nelle aziende agroalimentari.
Infine Cisco ha avviato e finanziato dieci progetti di trasformazione digitale nell’area industry 4.0 in altrettante medie aziende italiane.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here