Ambiente: 50 progetti presentati dall’Italia relativi all’efficienza energetica

Per far raggiungere all’Italia un più alto grado di efficienza energetica le realtà produttive del Paese hanno proposto 50 progetti immediatamente realizzabili. Questi ultimi...

Per far raggiungere all’Italia un più alto grado di efficienza energetica le realtà produttive del Paese hanno proposto 50 progetti immediatamente realizzabili. Questi ultimi vanno dalla revisione dei parchi eolici più vecchi alla possibilità di catturare il biometano dai rifiuti e immetterlo nella rete del gas, dall’aumento del teleriscaldamento alla riqualificazione dell’illuminazione pubblica, passando per tecnologie di avanguardia di ricarica elettrica superveloce per i bus elettrici e l’elettrificazione dei porti.

L’attuazione di tali progetti comporterebbe un taglio di 21 milioni tonnellate di CO2, una quantità che – oltre a rappresentare il 5% dei gas serra prodotti in un anno dal nostro Paese – è di poco inferiore alle attuali emissioni dei veicoli a benzina circolanti (22 milioni di tonnellate CO2). A questo risultato, spiega una nota, “si aggiunge il risparmio di 4,5 milioni di tonnellate equivalenti di petrolio al 2030 e una produzione di energia da fonti rinnovabili di oltre 24,5 miliardi di kWh, cioè un quarto dell’attuale produzione annua di energia rinnovabile in Italia. Oltre agli effetti ambientali, si avrebbe un ritorno di 18.500 occupati stabili al 2030. 

Per fare tutto questo occorre un investimento pari a 40 miliardi di euro, spalmato in oltre un decennio.