GE iFIX, l’apprezzata soluzione di GE Digital per la supervisione e controllo, distribuita e supportata in Italia da ServiTecno, è stata aggiornata alla release iFIX 5.8 R2, con una serie di novità che la rendono ancora più completa, avanzata, scalabile, aperta e flessibile.

L’HMI efficiente

Nel corso degli anni, le interfacce HMI si sono evolute strizzando l’occhio a tecnologie informatiche sempre più avanzate, cercando di riprodurre sui sinottici quadri sempre più realistici di macchine e impianti. Questa corsa al fotorealismo, insieme alla crescente disponibilità di dati, ha fatto sì che le interfacce operatore siano diventate oggi dei veri e propri “quadri” nei quali sono presenti centinaia (se non migliaia) di colori e dati.
Recenti studi hanno tuttavia dimostrato che, in fatto di HMI, bello non vuol sempre dire efficiente. Una rappresentazione grafica piena di colori e cifre non permette all’operatore di concentrarsi sulle cose realmente importanti. Per questo GE Digital ha deciso che la nuova release del suo Scada HMI – iFIX 5.8 R2 – seguisse i dettami dell’HMI efficiente, con una serie di tool mirati a sviluppare delle interfacce grafiche ad elevate performance.
Queste interfacce sono sviluppate seguendo le linee guida indicate dalle principali normative di settore, riducendo il numero di colori e mettendo in risalto tutti – e solo – i valori importanti per lo specifico operatore che ha accesso all’HMI, con scale, valori e dati ben chiari. Anche la posizione dei dati è studiata in modo che l’occhio dell’operatore faccia il minor sforzo possibile per trovare il dato rilevante.
Con un semplice sguardo alle schermate di iFIX, gli operatori saranno in grado di individuare i problemi che minano la produttività e determinare la procedura ottimale per risolverli. Grazie alla capacità di fornire supporto attivo alle decisioni, iFIX apre le porte ad una sempre maggiore efficienza, alla riduzione degli sprechi e, in modo significativo, a prestazioni più elevate.
Il nuovo iFIX integra un nuovo approccio al design delle interfacce che mette al centro l’operatore e la sua esperienza d’uso, nell’ottica di rendere il suo lavoro il più possibile efficiente ed efficace.
L’HMI efficiente mette da parte il fotorealismo e la ricchezza di colori per permettere all’operatore di vedere il più rapidamente possibile i dati rilevanti

La Web HMI

Coerentemente con il principio dell’HMI efficiente, GE Digital ha ritenuto opportuno che l’HMI fosse ottimizzato anche in relazione al device dal quale l’operatore accede alle informazioni. Per questo iFIX 5.8 R2 integra la nuova tecnologia GE Web HMI, una soluzione che rende le pagine SCADA raggiungibili da qualsiasi luogo, in qualsiasi momento. La creazione di queste pagine è semplice e automatica grazie a uno specifico tool per l’esportazione dei sinottici in un formato basato su HTML5 e con una palette di colori semplificati. I sinottici così realizzati sono compatibili con qualsiasi dispositivo e qualsiasi browser, una soluzione perfetta per gli utenti che accedono sporadicamente al sistema da dispositivi mobile.
La Web HMI di iFIX è compatibile con la maggior parte dei browser più comuni e supporta le applicazioni multi-touch. Grazie alle nuove capacità grafiche, le schermate possono scalare automaticamente per adattarsi al device su cui vengono visualizzate, da iPad e iPhone ad altre tipologie di dispositivi e schermi. I vantaggi di uno SCADA web-based vanno oltre all’interfaccia operatore. Con il nuovo iFIX, la gestione dei client è stata estremamente semplificata: la configurazione, lo sviluppo e la distribuzione dei client sono tutte funzioni centralizzate, e gli eventuali aggiornamenti o modifiche sono riportati automaticamente sui client.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here