Dopo il grande successo della nona edizione, con un incremento in termini di espositori (+6%) e di visitatori (+18%), torna la fiera dell’automazione per l’industria intelligente, digitale e flessibile. Appuntamento quindi a Parma, dal 26 al 28 Maggio, per la decima edizione di SPS Italia. Nata nel 2011, la Fiera è l’appuntamento annuale per potersi confrontare sui temi più sfidanti dell’industria di domani, vero punto di riferimento per il comparto manifatturiero italiano.

Quest’anno, SPS IPC Drives diventa semplicemente SPS e si identifica nell’acronimo “Smart Production Solutions”. Nuovo acronimo semplice e smart, che guarda alle tecnologie IT, come ad esempio cloud, big data, intelligenza artificiale, machine learning e digital twin, che arricchiscono il mondo dell’automazione in modo sempre più evidente. La novità della nuova edizione è legata alle tecnologie additive e si inserisce nel progetto District 4.0. Le tecnologie additive vengono riconosciute come tecnologie abilitanti per l’industria del futuro e come parte integrante del processo produttivo, complementari alle altre soluzioni per la digitalizzazione dell’industria. Sotto il cappello Tecnologie Additive troviamo quindi Progettazione/Sviluppo prodotto, Materiali per la manifattura additiva, Soluzioni per la manifattura additiva e così via.

Un appuntamento da non perdere per progettisti, direttori tecnici, direttori di produzione, titolari, amministratori delegati, direttori generali, costruttori di macchine e utilizzatori finali.

G.I.S.I. invita quindi i propri associati a partecipare come espositori nello stand collettivo che verrà allestito. Ciò consentirà loro di ottenere i massimi risultati con il minimo impegno economico.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here