E’ possibile collegare un indicatore digitale Ex nA non-incendive a un sensore a sicurezza intrinseca Ex i installato in aree pericolose? Molto spesso i segnali provenienti dai sensori di pressione che non hanno un indicatore digitale integrato per il valore letto sono collegati a indicatori digitali esterni. Questi ultimi consentono una visualizzazione in sito del valore letto e, quindi, una lettura comoda e immediata, ad esempio, del livello dei serbatoi di stoccaggio.
I sensori di pressione per aree pericolose sono di solito progettati considerando il grado di protezione antideflagrante “a sicurezza intrinseca” che consente interventi in un circuito elettrico attivo e necessita anche di minor energia. Tuttavia, ciò significa che vi è comunque energia sufficiente per la visualizzazione di un valore letto. Il risultato è che gli indicatori digitali sono spesso progettati con un grado di protezione che consente di avere maggiore corrente e tensione. Solitamente gli indicatori digitali sono progettati come “non-incendive” (Ex nA): questo tipo di protezione antideflagrante consente il funzionamento di strumenti energivori anche in aree classificate Ex. Tuttavia, la Ex nA è limitata per l’utilizzo in zona 2, quindi solamente in aree dove può verificarsi un’atmosfera esplosiva molto di rado.

Il giusto collegamento di un indicatore digitale e un isolatore galvanicowika-1

Ogni sensore Ex i richiede un isolatore galvanico a sicurezza intrinseca in modo che l’interconnessione sia considerata intrinsecamente sicura e che possano esserne usati i vantaggi, come la manutenzione senza la necessità di un certificato antincendio. Maggiori informazioni sono presenti nell’articolo dal titolo “Sensori di pressione a sicurezza intrinseca e barriere Ex – una coppia inseparabile”. Gli indicatori digitali sono spesso integrati come elemento passivo, con o senza alimentazione esterna, direttamente nei segnali di corrente 4 … 20 mA di un sensore. Siccome l’omologazione di un indicatore Ex nA non indica i dati di prestazione Ex i, esso non può essere utilizzato in ambienti “A prova di sicurezza intrinseca”. Di conseguenza, non è possibile collegare un indicatore Ex nA in un circuito Ex i.
Esiste però la possibilità di collegare un inwika-2dicatore digitale con un sensore di pressione Ex i in una zona 2. Il prerequisito è che l’isolatore galvanico a sicurezza intrinseca possegga anche una omologazione Ex nA e dev’essere installato in zona 2.
 
 
 
Per qualsiasi aiuto sulla scelta delle soluzioni più adatte alle vostre necessità di misura della pressione contattate WIKA


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here